utente:
password:
Non sei ancora registrato?
Registrati qui
Hai perso nome utente o password?
Cliccca qui
> TUTTI I PROGRAMMI (QUADRO SINTETICO)
Attivita Destinazione Area
> NAMASTE!
Outdoor,Sport,Avventura

A chi ci rivolgiamo ?
Quando un cliente si affida a noi…
Turismo Responsabile e Sicurezza
Travel Engineering
Per saperne di più…
Cosa significa Namaste?


> FOCUS guarda tutti i focus >>
25/04/2018
NUOVE REGOLE 2018 PER LE MONTAGNE DEL NEPAL
NUOVE REGOLE 2018 PER LE MONTAGNE DEL NEPAL

Nel dicembre 2017 il Ministero del Turismo nepalese proponeva nuove norme relative alle scalate alle montagne del suo territorio; in particolare:
a) sono istituiti e resi obbligatori i certificati di vetta per gli sherpa;
b) i premi assicurativI per sherpa e portatori (già obbligatori) sono aumentati (15,000 US$ in caso di morte);
c) non vengono più concessi permessi di salita all’Everest per gli alpinisti solitari;
d) non vengono più concessi permessi di salita all’Everest per gli alpinisti non vedenti e/o con doppie amputazioni a mani o braccia.
Altre regole inizialmente proposte, per esempio in relazione al curriculum alpinistico minimo, erano state lasciate cadere già in fase di studio.

Per quanto riguarda i punti a) e b), si tratta di un dovuto riconoscimento al lavoro degli sherpa e dei portatori.
I punti c) e d) invece, lasciano perplessi. Infatti, se lo scopo è ridurre gli incidenti (e quindi le richieste di soccorsi), non è dimostrato che gli alpinisti solitari e i non vendenti o con doppie amputazioni siano soggetti a maggiori infortuni. Inoltre, se si crede che queste misure siano valide, perché non applicarle a tutte le vette del Nepal (almeno oltre una certa quota), anziché al solo Everest ?

Come sempre, le cose sono ben più complesse. Volendo semplificare, spesso si ottiene soltanto di introdurre maggiore burocrazia senza vantaggi concreti, se non (forse) nel business...

Per ottenere risultati validi sotto l’aspetto della riduzione della frequenza e della gravità degli incidenti, la Sicurezza in montagna va ripensata totalmente, abbandonando i vecchi schemi delle regole e dei divieti, e promuovendo invece la cultura della moderna Gestione del Rischio.

Con questa,il focus è sulla consapevolezza delle organizzazioni e dei singoli alpinisti nella gestione dei rischi in montagna, con metodi e pratiche in parte derivate dalla disciplina del Risk Management.
Tramite una adeguata formazione, una organizzazione o anche il singolo alpinista possono raggiungere prestazioni di alto livello pur nel controllo dei rischi, adottando procedure proprie sotto la propria responsabilità, anziché dover subire regole e divieti imposti dalle autorità.

Si consulti, in proposito LIBERTA’ DI RISCHIARE (Edizioni Versante Sud), il primo e per ora unico testo didattico sulla Gestione del Rischio negli sport d’avventura in outdoor, e gli articoli periodicamente pubblicati alla pagina Outdoor Risk Management.

Tornando alle quattro proposte del Ministero del Turismo nepalese, esse sono ancora al vaglio del Consiglio dei Ministri ma, nel frattempo, la d) è stata dichiarata inapplicabile dalla Corte Suprema.
> NEWS guarda tutte le news >>
Mera Peak e Island Peak, balconi sull'Everest
Mera Peak e Island Peak,  balconi sull'Everest

Il Mera Peak 6476 m è una montagna molto frequentata, perchè relativamente facile... continua
Trekking estivo alle ISOLE SVALBARD
Trekking estivo alle ISOLE SVALBARD

Le isole Svalbard, a quasi 80° di latitudine Nord, costituiscono un ambiente artico eccezionale... continua
PERU' - Cordillera Blanca
PERU' - Cordillera Blanca

In Cordillera Blanca si possono combinare più ascensioni nello stesso viaggio, grazie ai rapidi avvicinamenti alle montagne... continua
Sci e snowboard ad alta quota: Muztagh Ata 7546m e Pik Lenin 7134m
Sci e snowboard ad alta quota:  Muztagh Ata 7546m e Pik Lenin 7134m

Il Muztagh Ata è forse la meta più ambita al mondo tra gli appassionati di sci e snowboard... continua
Mountain bike: downhill a WHISTLER - freeride a MOAB
Mountain bike: downhill a WHISTLER - freeride a MOAB

Una proposta modulare e flessibile di viaggio per gruppi e clubs, in due spot mitici della mountain bike in Nord America... continua
Alpinismo e scialpinismo a quota 8000 m
Alpinismo e scialpinismo a quota 8000 m

Per l'obiettivo ambizioso di un 8000, occorrono idee chiare e molta preparazione... continua
A quota 6000-7000 m in INDIA DEL NORD e PAKISTAN
A quota 6000-7000 m in INDIA DEL NORD e PAKISTAN

In India del Nord e Pakistan ci sono montagne spettacolari che nulla hanno da invidiare ai grandi 8000 dell' Himalaya...
continua
ANTARTIDE, natura estrema
ANTARTIDE, natura estrema

In ANTARTIDE si possono realizzare progetti unici, in una natura splendida ed estrema... continua
CHO OYU e SHISHA PANGMA, due 8000 in TIBET
CHO OYU e SHISHA PANGMA, due 8000 in TIBET

Cho Oyu 8201 m e Shisha Pangma 8027 m sono due 8000 non difficili per la via normale, e realizzabili anche in sci o snowboard.... continua
Kilimanjaro 5895 m e safari
Kilimanjaro 5895 m e safari

Il Kilimanjaro è la vetta più alta dell'Africa, e forse la più accessibile delle 7 SUMMITS... continua