utente:
password:
Non sei ancora registrato?
Registrati qui
Hai perso nome utente o password?
Cliccca qui
> TUTTI I PROGRAMMI (QUADRO SINTETICO)
Attivita Destinazione Area
> CONDIZIONI DI FORNITURA
CONDIZIONI GENERALI DI FORNITURA DI SERVIZI

1. PREMESSA.
Premesso che:
a) l’organizzatore ed il venditore del servizio devono essere in possesso dell’autorizzazione amministrativa all’espletamento delle loro attività;
b) il consumatore ha diritto di ricevere copia del contratto di vendita di pacchetto turistico (ai sensi dell’art.85 Cod. Consumo), che è documento indispensabile per accedere eventualmente al Fondo di Garanzia di cui all’art. 18 delle presenti Condizioni Generali.
2. FONTI LEGISLATIVE
La compravendita di pacchetto turistico, sia che abbia ad oggetto servizi da fornire in territorio nazionale che estero, è disciplinato dalla L. 27/12/1977 n°1084 di ratifica ed esecuzione della Convenzione Internazionale relativa al contratto di viaggio (CCV) firmata a Bruxelles il 23.4.1970 in quanto applicabile, nonché dal Codice del Consumo.
3. INFORMAZIONE OBBLIGATORIA
L’organizzatore invierà all’atto della prenotazione una scheda tecnica comprendente tutti gli elementi informativi obbligatori per legge, comprese le modalità e le condizioni di sostituzione (Art. 89 del Cod. Consumo).
4. PRENOTAZIONI
La domanda di prenotazione dovrà essere redatta su apposito modulo contrattuale, anche elettronico, compilato in ogni sua parte e sottoscritto dal cliente, che ne riceverà copia. L’accettazione delle prenotazioni si intende perfezionata, con conseguente conclusione del contratto, nel momento in cui l’organizzatore invierà relativa conferma al cliente, anche per via telematica.
5. PAGAMENTI
Salvo altrimenti espresso nella scheda informativa del pacchetto, il prezzo del servizio va pagato nella misura del 25% come acconto all’atto della prenotazione, più i diritti di agenzia, ed il saldo alla conferma da parte dell’organizzatore e comunque entro 30 giorni dalla data di partenza. Il mancato pagamento delle somme di cui sopra alle date stabilite costituisce clausola risolutiva espressa tale da determinarne, da parte dell’agenzia intermediaria e/o dell’organizzatore la risoluzione di diritto, senza rivalsa alcuna da parte del consumatore.
6. PREZZO
I prezzi quotati sul sito web e/o sui cataloghi e/o su listini o aggiornamenti successivi sono da ritenersi indicativi, poiché in stretta relazione alle condizioni presenti al momento della pubblicazione. Il prezzo viene confermato solo nel contratto al momento della prenotazione e versamento dell’acconto. Il prezzo potrà essere variato fino a 20 giorni precedenti la partenza in conseguenza alle variazioni di: - modalità e costi di trasporto, incluso il costo del carburante; - costo dei servizi in loco; - diritti e tasse su alcune tipologie di servizi turistici quali (in via esemplificativa e non esaustiva) imposte, tasse di atterraggio, di sbarco o di imbarco nei porti e negli aeroporti; - tassi di cambio delle valute.
7. MODIFICA O ANNULLAMENTO DEL PACCHETTO TURISTICO PRIMA DELLA PARTENZA
Prima della partenza l'organizzatore che abbia necessità di modificare in modo significativo uno o più elementi del contratto, ne darà immediato avviso al consumatore, indicando il tipo di modifica e la variazione del prezzo. Ove non accetti la proposta di modifica, il consumatore potrà esercitare alternativamente il diritto di riacquisire la somma già pagata, esclusi i diritti di agenzia, o di godere dell’offerta di un pacchetto turistico sostitutivo, comunicando la propria decisione entro 2 (due) giorni dal ricevimento dell’avviso di modifica. L’organizzatore potrà annullare il contratto entro 10 giorni dalla partenza, senza indennità per il consumatore, quando il numero minimo dei partecipanti previsto nel programma non sia raggiunto o a causa di ritardi o non disponibilità dei mezzi di trasporto o per causa di forza maggiore.
8. RECESSO DEL CONSUMATORE
Il consumatore può recedere dal contratto, senza pagare penali, nelle seguenti ipotesi: - aumento del prezzo di cui al precedente art. 6 in misura eccedente il 10%; - modifica significativa di uno o più elementi del contratto (oggettivamente fondamentali ai fini della fruizione del servizio) proposta dall’organizzatore dopo la conclusione del contratto e prima della partenza e non accettata dal consumatore. Nei casi di cui sopra, il consumatore ha alternativamente diritto: - ad usufruire di un pacchetto turistico alternativo, senza supplemento di prezzo o con la restituzione dell'eccedenza di prezzo, qualora il secondo pacchetto turistico abbia valore inferiore al primo; - alla restituzione della sola parte di prezzo già corrisposta. Il consumatore dovrà dare comunicazione della propria decisione (di accettare la modifica o di recedere) entro 2 (due) giorni lavorativi dal momento in cui ha ricevuto l’avviso di aumento o di modifica. In difetto di espressa comunicazione entro il termine suddetto, la proposta formulata dall’organizzatore si intende accettata. Al consumatore che receda dal contratto prima della partenza al di fuori delle ipotesi sopra elencate, sarà addebitata una penale nella misura di: 25% del costo del servizio per rinuncia fino a 21 giorni prima della partenza, 50% del costo del servizio per rinuncia fino da 20 a 11 giorni prima della partenza, 100% del costo del servizio per rinuncia oltre i termini di cui sopra o durante il viaggio, più il costo individuale di gestione della pratica, fatti salvi diversi accordi eventualmente specificati nella scheda prodotto e/o nel contratto.
9. VARIAZIONI DOPO LA PARTENZA
L’organizzatore, qualora dopo la partenza si trovi nell’impossibilità di fornire per qualsiasi ragione, tranne che per un fatto proprio del consumatore, una parte essenziale dei servizi contemplati in contratto, dovrà predisporre soluzioni alternative, senza supplementi di prezzo a carico del contraente e qualora le prestazioni fornite siano di valore inferiore rispetto a quelle previste, rimborsarlo in misura pari a tale differenza. Qualora non risulti possibile alcuna soluzione alternativa, ovvero la soluzione predisposta dall’organizzatore venga rifiutata dal consumatore per seri e giustificati motivi, l’organizzatore fornirà senza supplemento di prezzo, un mezzo di trasporto equivalente a quello originario previsto per il ritorno al luogo di partenza o al diverso luogo eventualmente pattuito, compatibilmente alle disponibilità del mezzo e di posti e lo rimborserà nella misura della differenza tra il costo delle prestazioni previste e quello delle prestazioni effettuate fino al momento del rientro anticipato. Il partecipante che decidesse di interrompere il viaggio prima della data stabilita per il rientro, lo fa a suo rischio e pericolo e nulla può pretendere dall’organizzatore.
10. SOSTITUZIONI
Il cliente rinunciatario può farsi sostituire da altra persona a condizione che: a. l’organizzatore ne sia informato per iscritto almeno 15 giorni lavorativi prima della data fissata per la partenza, ricevendo contestualmente comunicazione circa le generalità del cessionario; b. il sostituto soddisfi tutte le condizioni per la fruizione del servizio (ex art. 89 Cod. Cons.) ed in particolare i requisiti relativi al passaporto, ai visti, ai certificati sanitari; c. il soggetto subentrante rimborsi all’organizzatore tutte le spese aggiuntive sostenute per procedere alla sostituzione nella misura che gli verrà quantificata prima della cessione.; d. la sostituzione sia possibile in relazione ai tempi di espletamento delle pratiche amministrative e delle formalità di espatrio, e senza apportare ritardi o inconvenienti al gruppo già costituito.
11. OBBLIGHI DEI PARTECIPANTI
I partecipanti dovranno essere muniti di passaporto o altro documento valido per il soggiorno e/o transito nei paesi interessati, nonché dei visti e certificati sanitari richiesti. Essi inoltre dovranno attenersi all’osservanza della regole di normale prudenza e diligenza ed a quelle specifiche in vigore nei paesi destinazione del viaggio, a tutte le informazioni fornite loro dall’organizzatore, nonché ai regolamenti ed alle disposizioni amministrative o legislative relative al pacchetto turistico. I partecipanti saranno chiamati a rispondere di tutti i danni che l’organizzatore dovesse subire a causa della loro inadempienza alle sopra esaminate obbligazioni. Il consumatore è tenuto a fornire all’organizzatore tutti i documenti, le informazioni e gli elementi in suo possesso utili per l’esercizio del diritto di surroga di quest’ultimo nei confronti dei terzi responsabili del danno ed è responsabile verso l’organizzatore del pregiudizio arrecato al diritto di surrogazione. Il consumatore comunicherà altresì per iscritto all’organizzatore, all’atto della prenotazione, le particolari richieste personali che potranno formare oggetto di accordi specifici sulle modalità del viaggio, sempre che ne risulti possibile l’attuazione.
12. CLASSIFICAZIONE ALBERGHIERA
La classificazione ufficiale delle strutture alberghiere viene fornita in catalogo od in altro materiale informativo soltanto in base alle espresse e formali indicazioni delle competenti autorità del paese in cui il servizio è erogato.
13. REGIME DI RESPONSABILITÀ’
L’organizzatore risponde dei danni arrecati al consumatore per propria negligenza nell’adempimento totale o parziale delle prestazioni contrattualmente dovute, a meno che l’evento è derivato da fatto del consumatore (ivi comprese iniziative autonomamente assunte da quest’ultimo nel corso dell’esecuzione dei servizi turistici) o da circostanze estranee alla fornitura delle prestazioni previste in contratto, da caso fortuito, da forza maggiore, ovvero da circostanze che lo stesso organizzatore non poteva, secondo la diligenza professionale, ragionevolmente prevedere o risolvere. Il venditore presso il quale sia stata effettuata la prenotazione del pacchetto turistico non risponde in alcun caso delle obbligazioni nascenti dall’organizzazione del viaggio, ma è responsabile esclusivamente delle obbligazioni nascenti dalla sua qualità di intermediario e comunque nei limiti per tale responsabilità previsti dalle norme vigenti in materia. L’organizzatore non è responsabile degli incidenti dovuti all’imprudenza di uno o più partecipanti al viaggio. I vettori sono responsabili nei confronti dei viaggiatori limitamente alla durata del trasporto con i loro mezzi, in conformità a quanto da essi previsto nelle proprie condizioni di trasporto, alle norme IATA e Governative. Documenti per l’espatrio: nessuna responsabilità compete all’organizzatore per ogni e qualsiasi danno dovesse derivare al viaggiatore per l’impossibilità di iniziare e/o proseguire il viaggio, causata dalla mancanza o dalla irregolarità dei prescritti documenti personali di espatrio (come, ad esempio, passaporto, visto consolare, certificato sanitario, vaccinazione, ecc.). In ogni caso il diritto al risarcimento dei danni si prescrive entro 12 mesi dalla data di rientro dal viaggio.
14. LIMITI DEL RISARCIMENTO
Il risarcimento per danni alla persona non può in ogni caso essere superiore ai limiti previsti dalle convenzioni internazionali cui prendono parte Italia e Unione Europea in riferimento alle prestazioni il cui inadempimento ne ha determinato la responsabilità. In ogni caso il limite risarcitorio non può superare l’importo di 50.000 Franchi oro Germinal per danni alle persone, 2.000 Franchi oro Germinal per danno alle cose, 5000 Franchi oro Germinal per qualsiasi altro danno (art. 13 n° 2 CCV).
15. OBBLIGO DI ASSISTENZA
L’organizzatore è tenuto a prestare le misure di assistenza al consumatore imposte dal criterio di diligenza professionale esclusivamente in riferimento agli obblighi a proprio carico per disposizione di legge o di contratto. L’organizzatore ed il venditore sono esonerati dalle rispettive responsabilità (artt. 13 e 14 delle presenti Condizioni Generali) quando la mancata od inesatta esecuzione del contratto è imputabile al consumatore o è dipesa dal fatto di un terzo a carattere imprevedibile o inevitabile, ovvero da un caso fortuito o di forza maggiore.
16. RECLAMI E DENUNCE
Eventuali reclami da parte del consumatore dovranno essere comunicati mediante raccomandata, con avviso di ricevimento, all’organizzatore o al venditore, entro e non oltre 10 (dieci giorni) dalla data del rientro presso la località di partenza, pena decadenza di ogni diritto.
17. ASSICURAZIONE CONTRO LE SPESE DI ANNULLAMENTO E DI RIMPATRIO
Se non espressamente comprese nel prezzo, è consigliabile stipulare, al momento della prenotazione, la polizza assicurativa contro le spese derivanti dall’annullamento e/o modifiche del servizio, la polizza infortuni, la polizza perdita bagagli, ed un contratto di assistenza in caso di incidenti e/o malattie.
18. FONDO DI GARANZIA
E’ istituito presso la Direzione Generale per il Turismo del Ministero delle Attività Produttive il Fondo Nazionale di Garanzia cui il consumatore può rivolgersi nei casi previsti nell’art.100 Cod. Consumo e secondo le modalità stabilite nei D.M. 349/99 e 249/99. 19. FORO COMPETENTE Per eventuali controversie è competente il Foro di Milano.

ADDENDUM 1
CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DI SINGOLI SERVIZI TURISTICI
A) DISPOSIZIONI NORMATIVE

I contratti aventi ad oggetto l’offerta del solo servizio di trasporto, di soggiorno, ovvero di qualunque altro separato servizio turistico, non potendosi configurare come fattispecie negoziale di organizzazione di viaggio ovvero di pacchetto turistico, sono disciplinati dalle seguenti disposizioni della CCV: art. 1, n.3 e n.6; artt. da 17 a 23; artt. da 24 a 31, per quanto concerne le previsioni diverse da quelle relative al contratto di organizzazione nonché dalle altre pattuizioni specificamente riferite alla vendita del singolo servizio oggetto di contratto.
B) CONDIZIONI DI CONTRATTO
A tali contratti sono altresì applicabili le seguenti clausole delle condizioni generali di contratto di vendita di pacchetti turistici sopra riportate: art. 4 1° comma; art. 5; art. 7; art.8; art.9; art. 10 1° comma; art. 11; art. 15; art. 17. L’applicazione di dette clausole non determina assolutamente la configurazione dei relativi contratti come fattispecie di pacchetto turistico. La terminologia delle citate clausole relativa al contratto di pacchetto turistico (organizzatore. viaggio ecc.) va pertanto intesa con riferimento alle corrispondenti figure del contratto di vendita di singoli servizi turistici (venditore, soggiorno ecc.).
C) LIMITI DI RESPONSABILITA’
Ai contratti di cui sopra l’organizzatore risponde dei pregiudizi subiti dai partecipanti nei limiti previsti degli artt. 21, 22 e 23 della L. 27 dicembre 1977, n. 1084. In particolare, si segnala che l’intermediario non risponde degli eventuali danni arrecati ai partecipanti da terzi fornitori di servizi utilizzati direttamente dal gruppo anche se prenotati dall’agenzia. Nei casi in cui l’agenzia prenoti alcuni tipi di servizi essa agisce esclusivamente quale mandataria del gruppo di partecipanti, onde non può rispondere degli eventuali disservizi imputabili esclusivamente ai fornitori.

ADDENDUM 2
CONDIZIONI GENERALI INTEGRATIVE
A) SERVIZI IN LOCO

Ad integrazione dell’art. 9 si precisa che, in considerazione delle caratteristiche particolari dei viaggi proposti dall’organizzatore, che comportano inevitabilmente una certa dose di imprevisti e di avventura, eventuali cambiamenti sulle modalità di erogazione dei servizi in loco saranno possibili in relazione alla disponibilità dei vettori di trasporto e/o delle strutture e/o alle condizioni ambientali locali e/o a esigenze di sicurezza. I servizi acquistati dal consumatore in loco e non compresi nel programma dell’organizzatore sono estranee all'oggetto del relativo contratto. Pertanto nessuna responsabilità potrà essere ascritta all’organizzatore né a titolo di tour operator che di intermediario.
B) VIAGGI EXPLORER
B.1 – CARATTERISTICHE
Nelle proposte descritte come “Viaggi Explorer” l’organizzatore si limita a fornire esclusivamente il servizio di trasporto aereo, gli strumenti promozionali per l’aggregazione dei partecipanti e del capo gruppo e l’utilizzo di una adeguata documentazione di viaggio, lasciando all’autonomia del gruppo la scelta e l’utilizzo in loco degli altri servizi occorrenti per lo svolgimento del viaggio (tra cui vitto, alloggio e trasporti con mezzi locali). Nei Viaggi Explorer l’organizzatore ha la veste di intermediario e non di fornitore di pacchetti turistici, pertanto si applicano in particolare le condizioni di cui all’ Add. 1. Inoltre, si precisa che l’organizzatore non risponde degli eventuali danni arrecati ai partecipanti dai fornitori dei servizi scelti dal gruppo.
B.2 – PROGRAMMA DI VIAGGIO
Il partecipante ai Viaggi Explorer prende atto che la documentazione e l’informativa consegnate al gruppo prima della partenza non rappresentano un programma o un itinerario di viaggio, ma un suggerimento risultante da un progetto di ricerca, modificabile sulla base di nuovi contributi da parte di partecipanti che affrontano l’esperienza del viaggio in modo gestionalmente attivo. La documentazione e l’informativa consegnate al gruppo prima della partenza non sono in alcun modo vincolanti per il gruppo, il quale potrà contrattare direttamente con i vettori e operatori locali i servizi che vorrà utilizzare, fermo restando che l’organizzatore non potrà in alcun modo ritenersi responsabile per eventuali disservizi, mancanze e qualsiasi altro danno o inconveniente possa verificarsi in relazione ai servizi scelti autonomamente in loco dai partecipanti.
B.3 – OBBLIGHI PARTICOLARI DEI PARTECIPANTI
Considerato che tali viaggi riguardano territori e paesi del mondo dotati di strutture di ricezione turistica poco sviluppate o, in certe zone, quasi del tutto carenti, ai partecipanti è fatto obbligo di verificare attentamente in loco la sussistenza delle condizioni minime di sicurezza e di praticabilità di ogni servizio scelto anche nel caso in cui si tratti di operatori e/o località suggerite dalle relazioni dei viaggi precedenti.
B.4 – VARIAZIONI
In considerazione delle caratteristiche dei Viaggi Explorer, che prevedono l’utilizzazione di tariffe aeree economiche, le date di partenza e di rientro indicate nel programma di viaggio possono subire variazioni fino ad un massimo di 4 (quattro) giorni (con l’eventuale modifica della durata complessiva del viaggio). In tal caso il partecipante può recedere dal contratto dandone comunicazione a mezzo raccomandata AR o fax all’organizzatore entro 2 giorni dal ricevimento delll’avviso di modifica del programma.
B.5 – CAPO GRUPPO
Nei Viaggi Explorer viene scelto dall’organizzatore un partecipante a cui è affidato il ruolo di capo gruppo, avente il compito di coordinare la gestione collettiva del viaggio e, in particolare, di gestire la cassa comune necessaria per il pagamento dei servizi in loco. Il capo gruppo usufruisce delle gratuità concesse dall’organizzatore in relazione al viaggio specifico.
B.6 – SERVIZI
Si precisa che per i Viaggi Explorer i servizi di trasporto, di alloggio e vitto, e altri servizi forniti direttamente o indirettamente dall’organizzatore sono generalmente di tipo economico e la sistemazione in albergo non prevede la camera singola salvo come opzione o su richiesta esplicita del partecipante al momento della prenotazione e con supplemento di prezzo.
C) AUTO A NOLO
Nei programmi che prevedono il noleggio di auto guidate a turno dai partecipanti, essi saranno tenuti a stipulare le opportune polizze di assicurazione disponibili in loco e/o offerte dalla compagnia noleggiatrice e/o raccomandate dall’organizzatore. Ogni responsabilità, derivanti dalla guida dei veicoli è a totale carico dei partecipanti .
D) REQUISITI RICHIESTI AI PARTECIPANTI
Le proposte dell’organizzatore, incentrate sui segmenti Outdoor-Sport-Avventura, siano essi viaggi o eventi o stages o altre iniziative, spesso prevedono situazioni disagevoli, in regioni poco frequentate o isolate, o in condizioni di stress per l’avvertenza oggettiva o soggettiva di pericolo, oppure comportano attività fisiche impegnative o tecnicamente difficili e/o rischiose per l’incolumità personale. Pertanto è consigliabile la partecipazione di soggetti in perfette condizioni fisiche e psichiche. L’organizzatore potrà stabilire, in relazione alla specifica iniziativa, dei criteri particolari di selezione e accettazione dei partecipanti, a suo insindacabile giudizio. Ad integrazione dell’art. 17, l’organizzatore, in relazione a quanto sopra precisato, consiglia vivamente al partecipante di sottoscrivere le polizze assicurative infortuni ed il contratto di assistenza sanitaria, e ogni eventuale ulteriore polizza particolare che gli venisse proposta dall’organizzatore in riferimento allo specifico programma scelto.
E) LIMITAZIONI DI RESPONSABILITA’
Ad integrazione dell’art. 13 delle Condizioni Generali ed in relazione a quanto espresso nell’ art. D) dell’Add.2, resta inteso che i partecipanti aderiscono alle iniziative dell’organizzatore per propria libera scelta, nella piena consapevolezza delle possibili difficoltà e/o rischi, e di ciò si assumono piena responsabilità manlevando l’organizzatore di qualsiasi responsabilità, fatto salvo l’obbligo dell’organizzatore di proporre e gestire le iniziative con la massima cura professionale e tenendo conto della sicurezza dei partecipanti nella massima misura ragionevolmente possibile.
F) SICUREZZA PER VIAGGI ALL’ESTERO
I partecipanti ai viaggi all’estero si impegnano ad informarsi preventivamente presso gli organi competenti: Ministero degl Esteri (Unità di crisi), Automobile Club, Associazioni Nazionali e Regionali degli Agenti di Viaggio,Associazioni di tutela dei Consumatori, sito internet www.viaggiaresicuri.mae.aci.it allo scopo di valutare rischi, tutele e precauzioni per i paesi previsti nel programma di viaggio e decidere individualmente e liberamente la partecipazione al viaggio stesso. I partecipanti inoltre prendono atto che le situazioni di pericolo possono rapidamente variare e diffondersi e che nonostante la massima cura esercitata dalle diverse fonti ufficiali di informazione queste non possono farsi garanti della assoluta correttezza degli avvisi disponibili al pubblico e che tali informazioni non possono e non vogliono sostituirsi alla decisione individuale di effettuare o meno il viaggio. Pertanto l’organizzatore non è responsabile di eventuali danni e pregiudizi che dovessero insorgere in corso di viaggio a causa della situazione di sicurezza in generale nei paesi visitati.
G) VOLI
Per i voli valgono esclusivamente le condizioni di fornitura stabilite dal vettore, in particolare per quanto riguarda le condizioni applicabili alla classe tariffaria dei biglietti emessi. In caso di rimborsi concessi da parte del vettore, per annullamento o rinuncia o altra causa, le somme saranno devolute al viaggiatore al netto delle commissioni e spese di agenzia, oltre alle eventuali somme ancora dovute a saldo dei pagamenti dei servizi. L’organizzatore o intermediario non sarà responsabile di eventuali disservizi o inadempienze del vettore, e non potrà in alcun modo intervenire in un eventuale contenzioso tra il viaggiatore ed il vettore. Nei casi in cui i voli rappresentino il solo servizio fornito dall’organizzatore o intermediario, valgono inoltre le disposizioni di cui all’ Addendum 1.