utente:
password:
Non sei ancora registrato?
Registrati qui
Hai perso nome utente o password?
Cliccca qui
> TUTTI I PROGRAMMI (QUADRO SINTETICO)
Attivita Destinazione Area
> SCHEDA PROPOSTA

Codice: AV08011

Avventura artica alle Isole Svalbard (NORVEGIA)

Tour breve che consente uno splendido assaggio di natura artica, a quasi 80° di latitudine, sulla costa est di Spitzbergen. Paesaggi molto vari, vasti ghiacciai che scendono al mare, foche e anche orsi polari che si possono vedere con un po' di fortuna e pazienza.
Tre giorni con trasferimento in motoslitta, e due pernottamenti in tende riscaldate per calarsi nell'intimità dell'ambiente polare. Un'avventura straordinaria ai confini del mondo.

*************** ALTRE PROPOSTE ALLE ISOLE SVALBARD *********
Tour in sci (fondo - telemark) e scialpinismo di 4 -7 gg, da marzo a maggio; trekking e tour in gommone 4 -10 gg, da giugno a settembre. Contattare Avalco Travel per informazioni.

Impegno
Fisico2
Tecnico1
Avventura  2
Alloggio: guesthouse e tende
Trasporti: motoslitte
Durata: 4 -6 gg
Prezzo:
consultare Avalco Travel
Periodo:
marzo - maggio

Minimo Partecipanti:
4


dettagli
su questo
programma
Alle isole Svalbard vivono 1800 abitanti su 63ooo km2, distribuiti in 5 paesi non collegati da strade. Il 60% della superficie delle isole è ghiacciaio. Svalbard è retta politicamente da un trattato internazionale sotto la sovranità della Norvegia.
Quella proposta è l' escursione in motoslitta più singolare e impegnativa dell'isola di Spitzbergen e offre le maggiori possibilità di incontrare l' orso bianco.
L'itinerario parte da Longyearbyen e si dirige alla costa est sulllo Storfjorden, attraversando la Terra di Sabineland superando vallate, ghiacciai e tratti di mare ghiacciato, seguendo le tracce degli antichi cacciatori. Il percorso esatto viene scelto sul momento in base alle condizioni metereologiche, nivologiche e della banchisa. Accompagnamento di guida polare esperta. Pernottamenti in campi tendati attrezzati. E' necessario che i partecipanti abbiano un po' di pratica di pernottamento in tende e siano pronti ad affrontare il grande freddo.
Dettagli Prezzo
Il prezzo include: assistenza di guida polare esperta, utlizzo delle motoslitte e carburante, utilizzo di indumenti protettivi polari, allestimento dei campi tendati attrezzati, pensione completa durante il tour, equipaggiamento di soccorso e sicurezza, assicurazione per interventi di recupero e soccorso.
Sono esclusi: voli, eventuali pernottamenti e pasti ad Oslo e a Longyearbyen, bibite e acqua minerale, assicurazioni personale, e quant'altro non menzionato come incluso.
Opzioni: trasferimento da/a aeroporto, pernottamento in guesthouse a Longyearbyen, hotel con notte e prima colazione ad Oslo, noleggio sci, tenda singola, hotel a Longyearbyen con camera doppia o singola, voli.

Passaporto e Visto
Passaporto in corso di validità. Visto non richiesto.

Assicurazioni
Obbligatoria l'assicurazione per soccorso e recupero in emergenza (inclusa nel prezzo). Consigliata l’assicurazione per infortuni e assistenza medica.

Tutele Sanitarie
Nessuna in particolare.
Partenze programmate
Ogni settimana da metà marzo a metà maggio.
Occorre prenotarsi con grande anticipo a causa della limitata disponibilità di alloggio alle Svalbard e dei voli.
In relazione al piano dei voli, occorre partire dall'Italia 1 o 2 giorni prima.

Punto di ritrovo
Aeroporti di Milano Malpensa o Roma Fiumicino.

Come Raggiungere la Destinazione
Dall'Italia voli per Longyearbyen via Oslo. In relazione alle date di partenza ed arrivo e alle scelte personali, potrà essere necessario pernottare ad Oslo e/o Longyearbyen.

Cartografia
Svalbard 1:1,ooo,ooo - Norsk Polar Institutt (carta generale)
Svalbard topographic survey 1:500ooo, fogli 1 e 3 - Norsk Polar Institutt
Svalbard, series 28 1:100,ooo - Norsk Polar Institutt

Letture Raccomandate
A.Umbreit, Guide to Spitzbergen, 2005





674Svalbard skidoo web 2.jpg
Programma Day By Day

1° giorno
Volo dall'Italia ad Lobgyearbean via Oslo. Pernottamento in guesthouse.

2° giorno
In mattinata incontro con la guida. Briefing sul tour, consegna dell' abbigliamento, istruzioni per la guida della motoslitta e sulla sicurezza.
Partenza per il tour, in direzione est attraversando la Adventdalen e la Sassendalen, raggiungendo poi la grande morena inferiore del ghiacciaio di Rabotbreen, affascinante per il suo paesaggio lunare. Durante il percorso si pranza con un piatto caldo e si prosegue per la baia di Dunerbukta sulla costa est, superando il ghiacciaio di Ulvebreen. Allestimento del campo, cena e pernottamento in tenda. Lunghezza del percorso: 100 km circa.

3° giorno
Dopo colazione e smontaggio del campo, si inizia la giornata dirigendosi verso la banchisa, e si visita il fronte impressionante del ghiacciaio di Ulvebreen. Si continua lungo la costa in direzione nord e si sosta più tardi presso i grandi icebergs bloccati nella banchisa. Possibilità di avvistare l' orso bianco del quale si incontrano facilmente le tracce. Dopo un pranzo caldo si va ad esplorare la banchisa, osservandone le forme, i colori e i segreti. Nel pomeriggio ci si avvicina alla baia di Mohnbukta. Allestimento del campo, cena e pernottamento in tenda. Lunghezza percorso: 50 km circa.

4° giorno
Colazione e preparazione delle motoslitte. Dopo aver passato alcune postazioni di antichi cacciatori, si continua sulla banchisa in direzione nord e avvicinandosi - condizioni nivologiche permettendo- al grande fronte del ghiacciaio di Negribreen , il più grande della costa orientale della Spitsbergen. Pranzo caldo lungo il percorso. Nel primo pomeriggio si sale sul ghiacciaio di Hayesbreen e si inizia l' attraversamento dei grandi ghiacciai di Sabineland e di Hayesbreen, in vista del Tempelfjorden. Il paesaggio si trasforma rapidamente; la conformazione delle montagne attorno al fiordo è unica: pareti ripide con migliaia di fulmari che nidificano, stretti canyons, strati sedimentari che raccontano la lunga storia delle Svalbard. Prima di continuare il percorso sulla banchisa si fa una sosta allo straaordinario fronte del ghiacciaio di Tunabreen, un' enorme, parete di ghiaccio azzurro. Più avanti si incontra Fredheim, l' antica stazione di caccia di Hilmar Nøis, quindi si fa ritorno a Longyearbyen.
Pernottamento in guesthouse.
Lunghezza del percorso: 110 km circa

5° giorno
Trasferimento all'aeroporto e volo di rientro in Italia.