utente:
password:
Non sei ancora registrato?
Registrati qui
Hai perso nome utente o password?
Cliccca qui
> TUTTI I PROGRAMMI (QUADRO SINTETICO)
Attivita Destinazione Area
> SCHEDA PROPOSTA

Codice: OU09006

GLI ORSI POLARI DELLE ISOLE SVALBARD

Un altro viaggio fotografico alla ricerca di uno degli animali più pericolosi ed affascinanti: l'orso polare.
Proponiamo una spedizione polare all'isola Spitzbergen (Svalbard), dove per 5 giorni ci sposteremo con le motoslitte ed a piedi tra valli, montagne, ghiacciai, e lungo la costa di questa magnifica zona del mondo.
Un'avventura unica ma impegnativa, sopratutto per le condizioni ambientali severe e per la wilderness totale.
Su richiesta offriamo il programma di solo viaggio senza workshop.

Impegno
Fisico2
Tecnico2
Avventura  3
Alloggio: hotel, guesthouse, rifugi, tende
Trasporti: sul posto: motoslitte
Durata: 8 gg
Prezzo:
consultare Avalco Travel
Periodo:
marzo - aprile

Minimo Partecipanti:
10


dettagli
su questo
programma
Due professionisti di fotografia naturalistica accompagneranno i partecipanti, insieme con una guida polare esperta del territorio.
Le giornate saranno gestite in modo da realizzare il workshop fotografico insieme con le necessità di progressione sull'itinerario con le motoslitte.
Il gruppo sarà autonomo durante il tour; verrano allestiti campi tendati e forniti 3 pasti al giorno.
Le maggiori chances di vedere gli orsi sono sulla costa est, ma lungo tutto il percorso ci sarà la possibilità di avvistare questi straordinari animali, ed inoltre: volpi artiche, renne selvatiche, foche.
Un'esperienza di natura polare molto più diretta ed autentica, rispetto alle tradizionali crociere lungo le coste.
Dettagli Prezzo
SERVIZI INCLUSI
Briefing con i partecipanti prima della partenza; 1 notte in hotel*** ad Oslo con prima colazione; trasferimenti da/a aeroporto di Longyearbyen a/da guesthouse in città; guesthouse a Longyearbyen con servizio di solo pernottamento; campi tendati e rifugi durante il tour e 3 pasti al giorno; accompagnamento durante il tour (5 gg netti) di guida locale esperta in spedizioni polari; motoslitte fornite durante il tour carburante incluso; abbigliamento specifico polare; trasporto dei materiali durante il tour e allestimento dei campi tendati; mezzi di sicurezza anti-orso; due fotografi professionisti al seguito e workshop fotografico; materiale didattico per il workshop fotografico; autorizzazione della spedizione da parte del Sysselmannen (governatore delle Svalbard); assicurazione (obbligatoria) per eventuale soccorso.
OPZIONI A RICHIESTA
voli a/da Longyearbyen; viaggio per solo accompagnatore (non fotografo); camera singola (se disponibile) a Oslo e Longyearbyen; assicurazioni: sanitaria, infortuni, rinuncia, bagaglio; eventuali estensioni a Longyearbyen e/o ad Oslo.
NON INCLUSI NEL PREZZO
abbigliamento personale, saccopelo, pasti non menzionati, bevande ed extra, eventuali tasse doganali e aeroportuali, eventuale fuel surcharge, eccedenza bagaglio, assicurazioni, mance, e quanto altro non menzionato come incluso.

Passaporto e Visto
Carta d'identità o passaporto validi. Visto non richiesto.

Assicurazioni
Obbligatoria l'assicurazione per soccorso e recupero in emergenza (inclusa nel prezzo) e per assistenza sanitaria (non inclusa).

Tutele Sanitarie
Nessuna in particolare.
Partenze programmate
Da definire.
E' consigliabile prenotarsi 3-4 mesi prima.

Punto di ritrovo
Aeroporto di partenza dall'Italia, oppure aeroporto di Oslo.

Come Raggiungere la Destinazione
Voli per Longyearbyen via Oslo.

Cartografia
> Svalbard 1:1,ooo,ooo - Norsk Polar Institutt (carta generale)
> Svalbard topographic survey 1:500ooo, fogli 1 e 3 – Norsk Polar Institutt
> Svalbard, series 28 1:100,ooo - Norsk Polar Institutt

Letture Raccomandate
> A.Umbreit, Guide to Spitzbergen, ed. Bradt (in Inglese)
> Lonely Planet – Norvegia.

Attenzione: trattasi di viaggio impegnativo per le condizioni ambientali e la wilderness, avente tutte le caratteristiche della spedizione polare.

Programma realizzato in collaborazione con PHOTOFARM








Immagini in questa scheda: courtesy S.Poli e Wild Projects Photography.




703Svalbard ORSI web2.jpg
Programma Day By Day

Giorno 1: Arrivo a Oslo
Arrivo a Oslo e pernottamento in hotel***, in posizione centrale.

Giorno 2: Longearbyen
Volo da Oslo a Longyearbyen (con eventuale scalo a Tromso), arrivo nel primo pomeriggio. Accoglienza all’aeroporto e trasferimento alla guesthouse. Cena e prima colazione liberi.

Giorno 3: Nordenskiold
Al mattino: ritrovo presso la base operativa dell’organizzazione. Preparazione delle attrezzature e consegna delle motoslitte. Briefing con la guida.
Partenza per il tour. Attraversiamo la Nordenskioldland all’interno verso sud, passiamo le strette valli di Todalen e Bodalen, lasciamo ad ovest la Baia di Colesbukta con bellissime vedute sull’ Isfjord, fino ad arrivare di nuovo al mare al fiordo Mijenfjord. In questo percorso è possibile incontrare le renne selvatiche, e sulla costa, a tarda primavera, le foche.
Svea era un piccolo centro minerario norvegese, oggi vi sono solo i resti dell’attività ed un rifugio.
Cena e pernottamento in rifugio o in tende.

Giorno 4: Costa Est
Da Svea risaliamo il golfo ghiacciato di Rindersbukta , quindi percorriamo il ghiacciaio Paulabreen . Volgiamo ad est, trovando i passaggi più agevoli tra le montagne, per raggiungere la costa est della Heerland presso l’insenatura di Osbomfjellet. Da questo punto avremo le maggiori possibilità di vedere gli orsi.
Dopo una sosta con un gradito pasto caldo, puntiamo verso nord, passando un po’ all’interno, poi torniamo sulla costa a Kapp Dufferin, e verso sera andiamo ad installare il campo alla baia di Agardhbutta.
Lungo tutto questo tragitto si osserveranno le possibili tracce degli orsi, e se si trovano, ci apposteremo per l’avvistamento e le fotografie.

Giorno 5: Sabineland
Al mattino ci trasferiamo ancora a nord, passando per il mare o all’interno secondo le condizioni e le possibilità di avvistamento. Alla baia di Dunerbukta risaliamo all’interno per poi ridiscendere sulla costa ed arrivare al ghiacciaio Ulverbreen. Da qui inizia uno dei perscorsi più spettacolari e selvaggi, dove le forme del ghiaccio e la neve sulle montagne varia in modo sorprendente, e dove avremo buone chances di avvistamento degli orsi. Dal ghiacciaio Hayesbreen scendiamo quindi a Wichebukta e da qui percorriamo la banchisa fino a Kapp Antinori, il punto più orientale di tutto il tour, un posto mitico per chi visita le Svalbard con lo spirito dell’avventura estrema.
Installazione del campo, cena e pernottamento.

Giorno 6: Bunsowland e Pyramiden
Da Kapp Antinori volgiamo decisamente verso ovest, percorriamo una sequenza incredibile di ghiacciai: Negribreen, Petermannbreen, Postbreen e Tunabreen, con paesaggi meravigliosi nella wilderness più totale. Siamo ormai in vista del Tempelfjorden, dove si trova una nave incastrata nei ghiacci, che in certi periodi funziona da ristorante e albergo. Proseguiamo all’interno del Bunsowland, costeggiamo il fronte del ghiacciaio Nordenskioldbreem e, attraversando la banchisa sul Billetfjorden, arriviamo a Pyramiden.
Questo è un ex centro minerario russo, con gli impianti minerari abbandonati e le case dei minatori ancora pressoché intatte, ora un villaggio fantasma denso di fascino e che non disturba affatto l’ambiente circostante.
Cena e pernottamento in tende o rifugio.

Giorno 7: Isfjord
L’ultima tappa è meno impegnativa, tuttavia occorre essere vigili per scegliere il percorso migliore sul mare ghiacciato. Percorriamo il Billetfjord verso sud, quindi attraversiamo dove possibile il Sassenfjord per raggiungere la costa a nord dell’Adventdalen. Da qui un percorso tortuoso tra valli e montagne ci riporta a Longyearbyen.
Restituzione delle motoslitte. Rientro alla guesthouse e pernottamento. Cena libera.

Giorno 8: Longyearbyen
Trasferimento all’aeroporto per volo di rientro.


ATTENZIONE. Il programma potrà subire variazioni in relazione alle condizioni ambientali (stato della banchisa e dei ghiacciai, clima e visibilità), alle eventuali restrizioni imposte dalle autorità locali, e alle scelte intraprese per avere le migliori chances di avvistamento della fauna. La guida locale, per ragioni di sicurezza, deciderà in via esclusiva il percorso da seguire.

N.B. L’avvistamento degli orsi polari non è sempre garantito, tuttavia la guida locale conosce a fondo le abitudini di questi animali, e pertanto condurrà il gruppo nei luoghi e secondo i tempi che garantiscano le massime probabilità di incontri. Durate un tour di 5 giorni, si ha una probabilità quasi del 100% di vedere l’orso.
Per ragioni di sicurezza e di rispetto ambientale, non è consentito avvicinarsi agli orsi oltre un certo limite.
In caso di pericolo, la guida dispone di mezzi di dissuasione per allontanare l’orso ed anche di fucile per emergenze.