utente:
password:
Non sei ancora registrato?
Registrati qui
Hai perso nome utente o password?
Cliccca qui
> TUTTI I PROGRAMMI (QUADRO SINTETICO)
Attivita Destinazione Area
> SCHEDA PROPOSTA

Codice: EX09007

Scialpinsimo o trekking sui Cascade Volcanoes

Proponiamo un eccezionale programma scialpinistico o di trekking alle grandi montagne vulcaniche dell'ovest nordamericano, tra California, Oregon e Washington. Un viaggio ricco di panorami diversi, valli e pendii bellissimi da sciare, spesso nella wilderness più assoluta.
Adatto in primavera a ottimi sciatori alpinisti dotati di spirito d'avventura, ed in estate ai trekkers amanti della natura e dei grandi spazi.

Tra gli oltre 50 vulcani dell'immensa Cascade Range, ne abbiamo scelti 6 tra i più remunerativi, come bellezza del paesaggio e qualità dello sci. Dai 2721 m del Mount Mazama (Crater Lake) ai 4392 m del Mount Rainier, massima elevazione della catena e montagna mitica dell'alpinismo made in USA.
**** SU RICHIESTA ****
Altri viaggi di scialpinismo, trekking e spedizioni nelle Rocky Mountains, Wyoming, Utah, Colorado, Idaho, Montana, Brirish Columbia, Yukon, Alaska.

Impegno
Fisico3
Tecnico3
Avventura  3
Alloggio: hotel, lodge, rifugi, tende
Trasporti: jeep a noleggio
Durata: 24 gg
Prezzo:
consultare Avalco Travel
Periodo:
aprile - maggio

Minimo Partecipanti:
7


dettagli
su questo
programma
Tutti i trasferimenti si fanno con mezzi 4x4 a noleggio, partendo da San Francisco, per arrivare dopo 22 giorni a Seattle. Tutte le vette si fanno in 1 o 2 giorni dal punto di partenza, dove si lascia l'auto; sono previsti in totale 3 giorni di riserva per maltempo, da gestire durante lo svolgimento del viaggio.
I pernottamenti in montagna sono in tenda, a volte anche in lodge o rifugio.
Le 6 montagne scelte hanno caratteristiche diverse. In ogni caso, tutte tranne il Crater Lake, presentano percorsi su ghiacciaio anche complessi. In generale abbiamo previsto le vie più interessanti dal punto di vista sciistico e/o escursionistico, ed evitato quelle più frequentate.
Il Crater Lake non è una montagna vera e propria, ma lo abbiamo incluso per l'unicità del posto, una delle meraviglie del pianeta, decisamente affascinante in primavera con la neve.
Tutto il range, che si estende parallelamente alla costa del Pacifico tra i 41° e 49° di latitudine, è caratterizzato da precipitazioni nevose molto abbondanti, che rendono possibili splendide discese in sci fino a maggio e giugno. Per gli itinerari a piedi, meglio i mesi da luglio a settembre.
*** VARIANTI O ESTENSIONI ***
Altre vette nelle Cascade: Lassen Peak 3187 m in California; Mt Bachelor 2800 m, the Three Sisters 3157 m, Mt Jefferson 3200 m in Oregon; Mt St.Helens 2550, Mt Adams 3742 in Washington; Mt Garibaldi 2678 m in British Columbia (Canada).
Dettagli Prezzo
SERVIZI INCLUSI: noleggio auto (tipo SUV 4x4), assistenza del tour leader, alloggio in hotel il primo e ultimo giorno rispettivamente a San Francisco e a Seattle.
ESCLUSI DAL PREZZO: voli, eventuali tasse aeroportuali e doganali, tutti gli alloggi non menzionati, pasti, eventuali rifugi o aree di campeggio, tasse di soggiorno, ingressi a parchi e riserve, tende ed attrezzature personali, carburante auto, bevande ed extra, mance, assicurazioni, e quant'altro non menzionato come incluso.
OZPIONALI: voli, tende a noleggio, estensioni facoltative prima o dopo il programma.
NOTA: verrà costituita una cassa comune tra i partecipanti per le spese di carburante auto e varie.

Passaporto e Visto
Passaporto elettronico valido per almeno 3 mesi; il visto si ottiene in loco ma è necessario aver provveduta alla registrazione ESTA prima della partenza.

Assicurazioni
Assicurazioni obbligatorie: per danni personali e RC terzi, assistenza medica, soccorso in montagna. Assicurazioni facoltative: annullamento viaggio o variazioni, danni bagaglio, rinuncia.

Tutele Sanitarie
Nessuna in particolare
Partenze programmate
Consultare Avalco Travel.
Partenze e programmi personalizzati per gruppi pre-costituiti.

Punto di ritrovo
Aeroporto di partenza in Italia, oppure aeroporto di San Francisco.

Come Raggiungere la Destinazione
Andata: voli internazionali a San Francisco.
Ritorno: voli internazionali da Seattle.

Cartografia
> Delorme Atlas & Gazetteer series: California, Oregon, Washington;
> USA: Benchmark Road and Recreational Atlases of Western USA, 1:200,000 e 1:400,000- ed. Benchmark Maps

Letture Raccomandate
> Southwest USA - ed. Lonely Planet;
> Southwest USA - ed. Rough Guides;
> Washington, Oregon & Pacific North-West - ed. Lonely Planet;
> L.Dawson, Wildsnow historical guide to north amercan ski mountaineering - ed. Chessler Books;
> A.Andalkar, Skiing the Cascade Volcanoes - ed. Ski Mountaineer Press;
> National Parks of the West - ed. Fodor's.




711Cascade Volcanoes web 2.jpg
Programma Day By Day

giorno 1
Arrivo a San Francisco. Ritiro delle auto all'aeroporto. Trasferimento
in città. Pernottamento in hotel.
giorno 2
Con le auto ci trasferiamo a Mount Shasta per la Pacific Coast Highway n° 5, poche miglia dopo Redding. Seguendo poi la 89 verso est e le strade forestali 13 e 19 si arriva a Brower Creek 2210 m. Pernottamento in tenda.
Percorso totale di circa 430 km.
giorno 3
Salita in sci del versante nord-est del Mount Shasta 4317 m, lungo la via Hotlum - Wintun. Bivacco a quota 3600 m circa tra i due ghiacciai.
giorno 4
Salita alla vetta del Mount Shasta e discesa su terreno ideale per lo sci, fino al limite della neve. Ritorno al campo di Brewer Creek.
giorno 5
Giornata di trasferimento: da Mount Shasta per la Highway n° 5 si arriva a Medford e dopo poche miglia si prende la 62 che porta sul lato sud del Crater Lake National Park, arrivando in auto al Park Headquarter a quota 1965 m.
Pernottamento in lodge o tenda.
giorno 6
Dal Park Headquarter affrontiamo il lungo e spettacolare giro intorno al Crater Lake (Mount Mazuma) in senso antiorario. Giunti sul lato est saliamo e scendiamo il Mount Scott 2721 m, cono vulcanico separato dalla caldera principale del cratere e massima elevazione dell'area .
Bivacco in tenda sul Rim Drive est.
giorno 7
Si completa l'anello intorno al lago, da nord ad ovest, sempre sui bordi del lago a quote tra 2000 e 2400 m, per tornare al punto di partenza.
Pernottamento in lodge o tenda.
giorno 8
Riprendiamo le auto dal Crater Lake a Diamond Lake Junction dove ci si innesta sulla route 97 che si percorre fino a Madras. Continuiamo sulla 26 e, dopo aver passato il Wapinitia Pass, prendiamo la Timberline Road fino a Timberline Lodge a quota 1800 m, sul versante sud del Mount Hood. Pernottamento in tenda o lodge.
giorno 9
Ci aspetta una lunga salita al Mount Hood 3426 m, per il ghiacciaio Palmer, un itinerario piuttosto complesso nella parte alta.
La discesa diretta dalla vetta in sci è ripida ed esposta, dunque riservata a sciatori esperti e sicuri. Rientro a Timberline Lodge. Pernottamento in tenda o lodge
giorno 10
Giornata di trasferimento: dalla Timberline Road torniamo sulla 26 che seguiamo fino a Portland. Da qui seguiamo la Pacific Coast Highway n° 5 fino al bivio con la 12, che si percorre in direzione est fino a Packwood. Da qui per la 123 ci innestiamo sulla 410 (Mather Memorial Parkway) nel Mount Rainier National Park. Da questa per la Sunrise Park Road fino a White River Campground a q. 1300 m dove stabiliamo il campo. Circa 450 km in totale.
giorno 11
Salita lunga e faticosa per la morena e quindi all' Inter Glacier. Bivacco a q. 2900 m circa presso il Steamboat Prow.
giorno 12
Salita alla vetta del Mount Rainier 4392 m tra i ghiacciai Emmons e Winthrop. Discesa su belle pendenze fino al campo base.
giorno 13
Trasferimento da Mount Rainier ad Arlington per la 410 verso Seattle e la Highway 5; quindi con la 530 si raggiunge Darrington e per la Mountain Loop Road si entra nella valle del White Chuck River. Totale circa 190 km.
giorno 14
Dal termine della strada forestale, si prosegue lungo la valle, passando Kennedy Hot Springs, per arrivare al campo alto a q. 1600 m. Lunghissimo percorso a piedi ed in sci di 8-10 ore.
giorno 15
Salita alla vetta del Glacier Peak 3213 m, per il versante ovest lungo il facile Sitkum Glacier. Rientro al campo base.
giorno 16
In auto torniamo ad Arlington e prendiamo la Highway 5 in direzione nord per Bellingham, quindi la 542 e la 39 fino a dove si può salire con le auto (quota 1000 m circa) sul versante nord-ovest del Mount Baker. Circa 200 km in totale. Campo.
giorno 17
Salita al Campo alto a q. 1800 m circa e bivacco.
giorno 18
Salita lungo il Coleman Glacier alla vetta del Mount Baker 3286 m e discesa per lo stessa via. Grande ed impegnativo percorso di ghiacciaio con molti crepacci.
giorno 19
Trasferimento a Seattle lungo la Highway 5, che in parte costeggia la splendida baia. Circa 270 km. Alloggio in hotel.
giorni 20-21-22
Giornate di riserva, da utilizzare durante lo svolgimento del programma in caso di maltempo, per le salite alle vette.
Se non utilizzate: possibilità di ulteriori itinerari in sci, oppure visita alle città ed altri siti di interesse lungo i traferimenti.
giorno 23
Seattle: visita libera alla città. Alloggio in hotel.
giorno 24
Trasferimento all'aeroporto di Seattle-Tacoma, restituzione delle auto ed imbarco per il volo di ritorno.


NOTA.
Il programma potrà subire variazioni in relazione alla situazione di viabilità delle strade ed alle condizioni ambientali del momento.