utente:
password:
Non sei ancora registrato?
Registrati qui
Hai perso nome utente o password?
Cliccca qui
> TUTTI I PROGRAMMI (QUADRO SINTETICO)
Attivita Destinazione Area
> SCHEDA PROPOSTA

Codice: SP16071

Haute Route del JOTUNHEIM

La Haute Route dello Jotunheim è la risposta norvegese alla fin troppo frequentata Chamonix-Zermatt. Promossa in via ufficiale da Stian Hagen a partire dal 2013, è ancora poco conosciuta presso gli sciatori alpini, ma merita davvero il viaggio.
Il raid comprende 5 tappe, con pernottamenti in rifugio, dislivelli fino a 1500 m su terreno complesso e con attraversamenti di ghiacciai.
Siamo nel cuore dello Jotunheimen National Park. Tra le numerose cime e valichi, si tocca anche la vetta del Galdhoppingen 2468 m, la massima elevazione di tutta la Norvegia.
Un'avventura nella tipica wilderness artica, assolutamente da fare almeno una volta nella vita.

Impegno
Fisico2
Tecnico3
Avventura  3
Alloggio: rifugi
Trasporti: treno, bus, minivan
Durata: 8 gg o più
Prezzo:
consultare Avalco Travel
Periodo:
marzo -aprile

Minimo Partecipanti:
4


dettagli
su questo
programma
Il programma proposto prevede il trasferimento in giornata da Oslo al punto di partenza del raid in treno e bus, e viceversa al ritorno.
Al raid sono dedicati 6 giorni netti, di cui 1 di riserva.
Il raid si rivolge a sciatori alpinisti con un discreto allenamento e, se realizzato in autonomia, esperti nell'orientamento anche in possibili condizioni meteo avverse.
*** POSSIBILI VARIANTI ***
> Raid "corto" in 3 tappe anzichè 5.
*** ESTENSIONI OPZIONALI" ***
> 5 o più giorni a Alesund, sulla costa, per scialpinismo nelle Sunnmore Alps;
> 5 o più giorni nel fiordi di Sogndal, Fjaerland, e Jostedalen, per scialpinismo selvaggio in aree poco battute;
> 1 o più giorni di freeride con uso degli impianti, alla stazione sciistica di Lillehammer (tra Otta e Oslo);
> mezza o intera giornata a Lillehammer per un tour di sleddog (cani da slitta);
> (solo in marzo): 2 o più giorni a Rjukan, la capitale nordica delle cascate di ghiaccio, a circa 3 ore in bus da Oslo;
> 1 o più giorni a Oslo.
Dettagli Prezzo
Il prezzo include: tutti i trasferimenti da Oslo aeroporto alla destinazione (come da programma) e ritorno; 2 pernottamenti in lodge (giorni 1 e 7) in camere multiple e bagni comuni, con mezza pensione; 5 pernottamenti (giorni dal 2 al 6) in rifugio; iscrizione al DNT (necessaria per i rifugi); dossier di viaggio.
Opzionali: voli; assicurazioni; hotel a Oslo per eventuale pernottamento durante il volo di andata e/o ritorno; assistenza di tour leader o guida alpina; varianti e/o estensioni facoltative.
Sono esclusi: pasti non menzionati, bevande ed extra, mance, e quant'altro non indicato come incluso.

Passaporto e Visto
E' sufficiente la carta di identità.

Assicurazioni
Obbligatoria l'assicurazione per soccorso e recupero in emergenza (inclusa nel prezzo) e per assistenza sanitaria (non inclusa).

Tutele Sanitarie
Nessuna in particolare.
Partenze programmate
Contattare Avalco Travel.

Punto di ritrovo
Da definire prima della partenza.

Come Raggiungere la Destinazione
In aereo a Oslo.

Cartografia
> Central Norway, 1:250,ooo, ed. Freytag & Berndt;
>Turkart 1:50,ooo, Jotunheimen Aust / Vest (2 fogli) - ed. Nordeca.

Letture Raccomandate
> Norvegia - ed. Lonely Planet;
> Norway - ed. Rough Guides;
> Il sito http://høgrutajotunheimen.no/en/ è interamente dedicato alla Haute Route.




JOTUNHEIM haute route 2.jpg
Programma Day By Day

Giorno 1.
Partenza con volo dall’Italia e arrivo a Oslo Gardemoen in mattinata. Treno dall’aeroporto di Oslo a Otta via Lillehammer (circa 3 ore). Trasferimento con minivan privato e arrivo serale al Gjendesheim lodge 994 m.
Giorno 2.
Prima tappa della traversata. Dal lodge si contorna a nord il lago Bessvatn e si raggiunge la vetta del Bukkeho 2258 m. Discesa (ripida) al rifugio Menurubu a 1008 m sulla sponda nord del lago Gjende. Dislivello in salita 1260 m.
Giorno 3.
Seconda tappa. Da Menurubu si sale in direzione nord alla vetta del Surtnigusse 2368 m, si prosegue per cresta verso il Sore Veotinden, infine si scende per il ghiacciaio Styggehobreen fino al rifugio Glitterheim a quota 1400 m, nel cuore del massiccio di Jotunheim. Dislivello totale in salita circa 1500 m.
Giorno 4.
Terza tappa. Da Glitterheim si sale al Glittertind 2465 m per il versante est. Dalla vetta, discesa brillante per la Steindalen valley fino a raggiungere il rifugio Spiterstulen 1106 m. Dislivello in salita 1100 m.
Giorno 5.
Quarta tappa. Da Spiterstulen si sale per il versante ovest al Galdhopiggen 2468 m, la massima elevazione della Norvegia. Dalla vetta ci si posta a sud, con diversi saliscendi per i ghiacciai Svellnosbreen, Tverrabreeb, e Illabreen fino alla vetta del Midtre Tverrbottinden 2106, da dove si scende al rifugio Leirvassbu 1400 m. Dislivello totale in salita circa 1800 m.
Giorno 6.
Quinta tappa. Da Leirvassbu si sale verso ovest per raggiungere la bella vetta del Storebjorn 2222 m. Da qui si scende sui pendii ideali del ghiacciaio Leirbreen fino al Krossbu lodge 1267 m.
Giorno 7.
Giornata di riserva per maltempo.
Giorno 8.
Dal Krossbu lodge, trasferimento in minivan a Otta (circa 2 ore). Treno per Oslo aeroporto (arrivo nel primo pomeriggio) e imbarco per il volo di ritorno, con arrivo in serata in Italia.


NOTE:
Il programma del raid può variare in relazione alle condizioni meteo.
Normalmente i rifugi offrono i pasti solo se custoditi. Se non custoditi, i rifugi sono comunque sempre accessibili tramite la chiave universale fornita dalla DNT (Norwegian Trekking Association).



Contattateci per altri programmi di scialpinismo in Norvegia e Svezia, oppure per un programma su misura.

JOTUNHEIM haute route 3.jpg